//
you're reading...
Mentalist mania

The Mentalist Mania

Perchè Patrick Jane ci piace tanto?

the mentalist

Simon Baker è Patrick Jane

Ammettetelo  donne! Chi di voi non ha sognato, almeno una volta, di bersi un tea con il bel Patrick Jane? Oppure, chi non muore dalla voglia di vedere finalmente Jane e Lisbon insieme?

Anche se in Italia la serie è stata trasmessa a più riprese ed in maniera pressochè “casuale”, con spostamenti di rete, giorni ed orari, anche nel Belpaese si può parlare di The Mentalist Mania. Una passione che riguarda soprattutto Patrick Jane (alias Simon Baker), il protagonista della serie, un ex sensitivo ora consulente del California Bureau of Investigation. Grazie alle sue capacità di osservazione e di manipolazione del comportamento umano, è in grado di catturare i criminali insieme al team del CBI guidato dalla bella Teresa Lisbon (Robin Tunney).

Sarà per quella sua aria da “mascalzone” irriverente, per la sua ironia o il fascino trasandato, per il lato oscuro che di tanto in tanto trapela, oppure per lo speciale feeling con Teresa Lisbon, ma il mentalista Patrick Jane piace molto e, soprattutto, al pubblico femminile.

Uno Sherlock Holmes moderno, dunque, che grazie al suo spirito di osservazione riesce sempre a scovare il colpevole e a ricostruire la dinamica del delitto, mettendo insieme i pezzi del puzzle, anche in maniera inverosimile a volte, ma sempre con una forte carica di simpatia, ironia e suspance.

Chi è Red John?

Non dimentichiamoci, poi, del filo conduttore di tutta la serie: catturare Red John, il serial killer che uccise la moglie e la figlia di Jane come punizione per averlo sbeffeggiato in TV. Una tragedia che di tanto in tanto riemerge e permette di vedere aspetti diversi del protagonista e ci consente di capire che c’è molto di più di quello che appare. Una sfida quella Jane vs Red John che coinvolge anche gli spettatori, tutti presi tra intrighi e sospetti cercando di svelarne, stagione dopo stagione, l’identità e le prossime mosse.

Patrick Jane non è il solo personaggio nella serie che ha lati nuovi da mostrare: Lisbon, Cho, Rigsby e Van Pelt non sono comparse o figure schematizzate, ma personaggi con una loro dimensione ed evoluzione che sicuramente ci riserveranno delle soprese. Questo è stato già piuttosto evidente nella terza stagione e The Mentalist 4, ora arrivata all’ottavo episodio negli States, sembra proseguire su questa linea.

Interessante e, a mio parere, vero “segreto” della serie è proprio la relazione tra i personaggi, in particolare tra Jane e Lisbon. Amicizia, attrazione sessuale, amore? Non è chiaro cosa ci sia tra i due, se e come si potrà evolvere nel tempo la loro relazione, ma è certo solo che questa “tensione/attrazione” inespressa piace molto agli spettatori (spettatrici?) e manitiene viva la serie. Ammettetelo, vi piacciono i momenti “Jisbon“, eh?

Un consiglio… guardate gli episodi di The Mentalist in lingua originale! Cho non è lo stesso doppiato (idem per Jane)!

Discussione

3 pensieri su “The Mentalist Mania

  1. Eh eh… dì la verità: ti piacerebbe essere questa Teresa😉
    Secondo me (non ti offendere) Patrick ha la faccia da pagnocca. Varda che roba!

    Pubblicato da zuccannella | novembre 29, 2011, 4:29 pm
  2. Thanks for your personal marvelous posting! I really enjoyed reading it, you
    are a great author. I will ensure that I bookmark your blog and will eventually come back later in life.
    I want to encourage that you continue your great writing,
    have a nice evening!

    Pubblicato da Jeremy | settembre 16, 2013, 4:32 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cookies

Utilizzando questo blog, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti Leggete la privacy policy completa

Facebook page

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: